LE ORME DELL'UOMO IN VALCAMONICA

 

1° giorno

Partenza in mattinata in pullman GT via autostrada. Arrivo a Iseo e breve visita della cittadina che fu possedimento della Repubblica di Venezia dagli inizi del XVI secolo. Possibilità di visita a Monte Isola, la più grande isola lacustre d’Europa. Nel pomeriggio partenza per Breno, dominata dal maestoso castello e Bienno, centro interessante per la secolare tradizione della lavorazione del ferro. Sistemazione in Hotel a Breno. Nel tardo pomeriggio incontro in hotel con gli archeologi della Cooperativa Archeologia “Le Orme dell’Uomo” che terranno una lezione con l’ausilio di diapositive “Cos’è l’archeologia? l’arte rupestre della Valcamonica”. Cena e pernottamento.

2° giorno

Prima colazione in Hotel e trasferimento a Capo di Ponte per la visita del Parco Nazionale dei Camuni, il più importante ed esteso parco d’Europa fra quelli dedicati all’arte rupestre. I Camuni, per generazioni, incisero sulle rocce della valle simboli misteriosi, scene e oggetti di vita quotidiana, di caccia, di guerra, riti religiosi e propiziatori - su un centinaio di rocce sono incise circa 30.000 figure: la più spettacolare è “La Grande Roccia”, istoriata con altre 1000 figure realizzate dalla fine del Neolitico all’Età del Ferro. In Valcamonica si trova la maggior concentrazione di incisioni rupestri scoperta al mondo. Queste incisioni raccontano le storie di queste terre, in un arco di tempo di 10.000 anni e costituiscono un caso unico per la loro continuità temporale. Dopo la visita del museo didattico d’arte e vita preistorica e del villaggio preistorico di Massi di Cemmo, nel pomeriggio partenza per il rientro. Arrivo entro le ore 21.00.