GAUDI'

 

Gli artisti non hanno bisogno che siano eretti monumenti in loro onore perché le loro opere sono i loro monumenti

Antonio Gaudì

1° giorno

Partenza in mattinata in pullman GT via autostrada per la Provenza. Sistemazione in Hotel cena e pernottamento.

2° giorno

Prima colazione in Hotel e partenza per Figueres per la visita della casa Mausoleo di Salvador Dalì. Partenza quindi per Calella. Sistemazione, cena e pernottamento in Hotel.

3° giorno

In mattinata partenza per la città natale di Gaudì: Reus. Visita del Gaudì Centre, centro interattivo che permette un primo approccio al genio di Gaudì, al suo modo di lavorare e concepire le sue opere.   Partenza quindi per Barcellona e visita della città alla ricerca delle testimonianze del genio Gaudì, iniziando da Plaza Real, alle spalle delle Ramblas, dove si possono ammirare i lampioni di pietra e ghisa realizzati da Gaudì nel 1878, dopo aver vinto il concorso indetto per l’arredo urbano della Piazza comune. Percorrendo la Rambla de les Flors e poi a sinistra in Plaza del Teatre ci si trova davanti Palazzo Guell, residenza del grande magnante Eusebi Guell. Si può visitare per ammirare lo spettacolare interno dove in uno spazio ristretto convivono gli stili più disparati. Lungo i grandi viali ottocenteschi si possono poi ammirare la  casa Vicens, dove le suggestioni arabeggianti sembrano dominare la scena insieme alla decorazione esterna costituita da pietre, mattoni e ceramiche decorate. E poi Casa Calvet, che rappresenta la sua rappresentazione più marcatamente segnata dall’influenza modernista con influenze barocche. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

4° giorno

Prima colazione in Hotel. Partenza per Barcellona e  continuazione della visita dei luoghi di Gaudì e dei monumenti più interessanti di Barcellona: la collina del Montjuic che ospitò i Giochi Olimpici nel 1992: Plaza de España, ai piedi della collina, alla cui estremità settentrionale sorge l’Arena de Toros; il Parque de Montjuic, il Pueblo Español, una riproduzione dei più caratteristici e significativi edifici medioevali, la Fondacion Juan Miro. Sul grande Passeig de Gracia, si affacciano Casa Batllo, conosciuta come casa delle ossa per via della sua facciata con i balconi che sembrano scheletri animali, e la Casa Milà, da tutti chiamata la Pedrera a causa della sua facciata in pietra apparentemente grezza. Verso la periferia della città si trova una delle realizzazioni più scenografiche e insieme più complesse di Gaudì: il Parque Guell: tutte le costruzioni del parco sembrano uscire dal terreno in seguito ad un fenomeno di sconvolgimento naturale, che l’artista definì evidenza tellurica. Visita quindi della Sagrada Familia, l’incompiuta cattedrale piena di simbologie apparentemente incomprensibili e rientro in Hotel per il pernottamento.

5° giorno

Prima colazione in Hotel. Partenza per la Provenza. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

6° giorno

Prima colazione in Hotel, breve visita e partenza per il rientro previsto entro le per 21.00.